Deutsche Telekom/ Scandalo spionaggio cellulari, nuovi dettagli contro due manager: “Sapevano più di quanto detto”

Pubblicato il 19 maggio 2009 2:09 | Ultimo aggiornamento: 19 maggio 2009 2:13

In Germania emergono nuovi dettagli sullo scandalo spionaggio che ha coinvolto la Deutsche Telekom. La compagnia telefonica aveva già ammesso di aver monitorato alcune connessioni cellulari, ma adesso un consigliere legale della compagnia afferma che due massimi dirigenti sapevano più di quanto detto. La compagnia telefonica potrebbe aver curiosato anche nei conti bancari dei dipendenti.

Secondo il giornale tedesco “Spiegel”, un avvocato avrebbe rivelato che il Ceo di Deutsche Telekom, Kai-Uwe Ricke, ed il supervisore capo, Klaus Zumwinkel, sapevano che la compagnia stava curiosando nei registri telefonici già prima del settembre 2005, ma che essi erano “ignari del fatto che stessero facendo qualcosa di sbagliato”.

La pubblica accusa di Bonn sta svolgendo le dovute indagini sui due manager per cercare di capire se sia stata violata la legge sulla protezione del segreto delle telecomunicazioni.