Città della salute: Ghigo, la giunta Cota brucia i tempi

La firma del protocollo d’intesa “è la prova tangibile che la Giunta Cota sta bruciando tutti i tempi per la realizzazione del proprio programma di governo”. Lo sottolinea Enzo Ghigo, coordinatore regionale del Pdl. “In meno di 100 giorni – dice Ghigo – ha collocato uno dei tasselli più importante per lo sviluppo della provincia di Torino e di tutto il Piemonte”.

“Il Pdl – continua il coordinatore piemontese del Pdl – ha sempre considerato prioritario questo progetto, soprattutto quale occasione per aumentare i rapporti tra la Regione e i centri di ricerca. E’ un vero peccato che per colpa del centrosinistra, della sua storica strategia a posticipare all’infinito le decisioni importanti, si siano persi cinque anni. A differenza loro – conclude Ghigo – abbiamo accantonato gli interessi di parte e abbiamo messo davanti il bene dei cittadini e dei pazienti piemontesi. Ora dobbiamo continuare a fare gioco di squadra per accelerare il più possibile la realizzazione di un’opera che non è seconda neppure alla Tav”.

Con la Città della salute, a Torino “si potranno realizzare investimenti – interviene Mario Carossa, capogruppo regionale della Lega Nord – per quasi un miliardo di euro, tra ristrutturazioni e nuovi edifici, importantissimi per l’occupazione. Il tutto nell’ottica di realizzare un polo di eccellenza sanitaria che aumenterà la qualità del servizio erogato ai cittadini. Questa è una nuova dimostrazione pratica della politica del fare messa in atto dalla nuova giunta guidata dal presidente Cota, e del fatto che le persone di buon senso, quando è necessario raggiungere un risultato per il bene della collettività, possono mettere da parte gli schieramenti politici e operare in sintonia”. .

To Top