Clonavano carte di credito tedesche e acquistavano merce di lusso in Italia, 21 arresti

Pubblicato il 5 Maggio 2009 8:20 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2009 11:39

I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno notificato 21 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di una organizzazione specializzata nel clonare carte di credito, acquistare merce di lusso con queste, e rivenderle attraverso negozianti compiacenti, a quanto riferisce l’Agi.

La ‘banda’ operava tra la Germania e il centro-nord Italia, anche se la base logistica della falsificazione era a Pozzuoli, nel napoletano.

Il meccanismo messo in piedi dall’organizzazione era quello di impadronirsi dei codici magnetici delle carte di credito in Germania, corredarle di documenti di identità contraffatti a Pozzuoli e utilizzare il tutto negli esercizi commerciali del centro nord Italia, acquistando elettronica di consumo, orologi di marca (soprattutto Rolex), e abbigliamento griffato, poi rivenduto in 7 negozi di Napoli che nel corso dell’operazione sono stati perquisiti.