Colombia, sospeso dall'incarico il sindaco di Bogotà

Pubblicato il 4 maggio 2011 1:28 | Ultimo aggiornamento: 4 maggio 2011 1:28

Bogotà (Colombia) – Il viceprocuratore generale della Colombia ha sospeso dall'incarico il sindaco di Bogotà, Samuel Moreno, per tre mesi, per presunta negligenza nel sovrintendere ai contratti pubblici. La sospensione giunge meno di una settimana dopo che suo fratello Ivan, senatore, è stato arrestato con accuse di clientelismo. Il sindaco è accusato di avere chiesto dei pagamenti dalle compagnie di costruzione che hanno vinto i maggiori contratti municipali per la costruzione di strade. Il sindaco Moreno non ha commentato all'ordine di arresto emesso dal viceprocuratore generale Alajandro Ordonez, il quale ha detto che non si tratta di una sentenza ma di una misura preventiva. La figura del viceprocuratore generale della Colombia può, in base alle sue mansioni, licenziare gli ufficiali pubblici o sospenderli dal loro incarico. Attualmente è in corso un'indagine penale e il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha assunto le funzioni di sindaco.