Cremona/ Detenuti al lavoro per la città: si occuperanno di canili, cimiteri e immobili pubblici

Pubblicato il 11 Agosto 2009 10:51 | Ultimo aggiornamento: 11 Agosto 2009 10:51

carcere1«Vogliamo lavorare per la città».  É questa la richiesta dei detenuti del carcere di Cremona al sindaco Oreste Perri, che il 10 agosto ha visitato, insieme a tutta la giunta, l’istituto di pena della città lombarda.

Perri ha incontrato la direttrice del carcere, Ornella Bellezza, per discutere proprio delle  possibili forme di collaborazione tra il Comune e i detenuti.
«Vogliamo che la casa circondariale sia più vicina ai cremonesi e i cremonesi alla casa circondariale», aveva detto Perri. I carcerati si sono resi disponibili, tra le altre cose, ad occuparsi della gestione del canile, da maggio oggetto di polemiche per presunte uccisioni di animali, una vicenda sulla quale la magistratura ha avviato un’inchiesta.

Le modalità di impiego dei carcerati potrebbero essere la pulizia e lo sfalcio dell’erba del cimitero; la digitalizzazione dell’archivio storico sempre del cimitero; la gestione del canile comunale; la manutenzione degli immobili pubblici, con particolare riguardo agli infissi.