Cura tumori: ecco i centri migliori in Italia

Le strutture per la cura dei tumori sono un punto di riferimento importante per il paziente che voglia trovare non solo la possibilità di un trattamento adeguato per la propria patologia, ma anche un sostegno psicologico per affrontare al meglio il percorso di guarigione. Si è molto dibattuto sulla distribuzione dei centri specializzati di questo genere sul territorio nazionale, visto che spesso si sono evidenziate forti differenze tra le diverse regioni del nostro Paese.

Sul sito “Tanta Salute”, Gianluca Rini pubblica un’interessante lista delle migliori strutture oncologiche italiane. Per il Nord al primo posto è l’ Azienda ospedaliera Santa Croce e Carle a Cuneo. Seguono gli Ospedali riuniti di Bergamo e  la Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Nazionale dei tumori di Milano. Fra i primi posti anche il celebre IEO, l’Istituto Europeo di oncologia di Milano diretto da Umberto Veronesi, dove nel reparto di senologia lavora amche suo figlio Paolo. Riconoscimenti per l’ Ospedale di Trento e  per l’ “Umberto I” di Mestre.

Per il centro, il sito cita fra i primi l’ Ospedale Civile di Livorno, l’ Azienda ospedaliero-universitaria Careggi a Firenze e l’Istituto Nazionale tumori Regina Elena IRCCS di Roma. Per quanto riguarda il Sud e le isole, al primo posto il Policlinico Universitario “Federico II” di Napoli e al secondo il Presidio Ospedaliero di Summa-Antonio Perrino di Brindisi. Bisogna considerare, precisa “Tanta Salute” che anche al Sud ci sono strutture di importante rilievo. Resta tuttavia necessario migliorare l’accessibilità, in modo che tutti i pazienti possano avere garantite pari opportunità di cure. Come punti di riferimento in Calabria spicca l’ Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli, mentre in Sicilia l’A.R.N.A.S. Ospedali civico e Benfratelli – G. Di Cristina – Maurizio Ascoli – Palermo. Per la Sardegna, il sito ricorda l’ Ospedale Civile SS. Annunziata di Sassari.
Di seguito l’elenco completo

Nord:

– Azienda ospedaliera Santa Croce e Carle a Cuneo.

– Ospedali riuniti di Bergamo.

– Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Nazionale dei tumori di Milano.

– Istituto Europeo di oncologia – Milano.

– Ospedale di Trento.

– Ospedale “Umberto I” di Mestre – Venezia.

– Istituto Nazionale per la ricerca sul cancro di Genova.

– Presidio ospedaliero Bellaria-Maggiore di Bologna.

– Santa Maria delle croci di Ravenna.

– Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma.

– Arcispedale Santa Maria nuova di Reggio Emilia.

 Centro:

 – Ospedale Civile di Livorno.

– Azienda ospedaliero-universitaria Careggi a Firenze.

– Istituto Nazionale tumori Regina Elena IRCCS – Roma.

Sud:

– Policlinico Universitario “Federico II” di Napoli.

– Presidio Ospedaliero di Summa-Antonio Perrino – Brindisi.

– Istituto tumori “Giovanni Paolo II” IRCCS Ospedale Oncologico di Bari.

– IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza – San Giovanni Rotondo.

– Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli di Reggio Calabria.

– A.R.N.A.S. Ospedali civico e Benfratelli – G. Di Cristina – Maurizio Ascoli – Palermo.

– Ospedale Civile SS. Annunziata di Sassari.

To Top