Dalle reti tv ai giornali, alla musica, tutti terrorizzati dalla diffusione dei contenuti non a pagamento su internet. Il tema è al centro della conferenza annuale sui media di Sun Valley

Pubblicato il 11 Luglio 2009 12:54 | Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2009 12:54

Nel meeting annuale di Idaho sui media, i partecipanti – dal padrone di Fox Ruperth Murdoch al fondatore di Twitter Evan Williams – discuteranno di contenuti a pagamento su internet.

Un dibattito che è dilagato dall’industria dell’editoria a tutti i settori dei media. Con la pubblicità che sta calando addirittura dell’8,5% quest’anno, gli investitori non possono fare altro che scegliere nuovi modelli e nuove vie. Giornali e compagnie musicali hanno già incassato il primo colpo dopo la diffusione dei contenuti non a pagamento. Ora anche le reti televisive stanno iniziando a innervosirsi e a preoccuparsi  sulle chance di sopravvivenza nel lungo periodo.

Insomma, coloro che lavorano nel mondo dei media tradizionali sono terrorizzati.