La depressione aumenta le probabilità di demenza senile

Pubblicato il 22 luglio 2010 23:26 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2010 13:47

Soffrire di depressione può raddoppiare il rischio di sviluppare forme di demenza in tarda età. E’ quanto emerge da due ricerche dell’università del Massachusetts, pubblicate sulla rivista Neurology con le quali gli studiosi hanno tentato di svelare i meccanismi che associano le due patologie.

”L’infiammazione del tessuto cerebrale che si verifica quando una persona è depressa – spiega Jane Saczynski, autrice dello studio – potrebbe contribuire alla demenza”. Responsabili alcune proteine presenti nel cervello che la depressione coopera ad accumulare.

In uno dei due studi, condotto su 1.239 persone, i ricercatori hanno stimato il collegamento tra le due patologie, pur sapendo che spesso ”le diagnosi delle malattie vengono confuse”. Chi aveva subito uno o due episodi di depressione andavano incontro ad un rischio doppio di sviluppare una demenza più avanti nel tempo.