Dialetti/ Capezzone risponde alla Lega: “Altro che bergamasco, ai nostri giovani servirebbe più inglese nelle scuole”

Pubblicato il 16 Agosto 2009 19:07 | Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2009 19:07

RO291208POL_0024Altro che dialetti, ai giovani servirebbe studiare l’inglese. È questa l’opinione di Daniele Capezzone, portavoce del Popolo della Libertà, in merito alla proposta della Lega, che vuole portate lo studio delle lingue dialettali nelle scuole italiane.

«È auspicabile che si torni presto a parlare di cose serie, limitando lo spazio ora occupato copiosamente da questioni non rilevanti – ha detto Capezzone – E, come ha molto opportunamente fatto nei giorni Giuliano Cazzola, anch’io vorrei ribadire insieme a lui che, per i nostri giovani e per le loro prospettive di lavoro, le ore di inglese sono e saranno molto più utili di qualche improbabile “ora di bergamasco”, o di viterbese, o di avellinese, e così via».

«Sarebbe il caso che tutti, inclusi gli amici della Lega – conclude Capezzone – lo tenessimo ben presente».