Diritti dei gay in Usa/ Obama estende benefici dei dipendenti statali anche a coppie omosessuali. Giudicato troppo poco

Pubblicato il 18 Giugno 2009 0:55 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2009 13:05

Barack Obama ha esteso ai partner dei dipendenti federali gay alcuni benefici di quelli di cui godono gli altri statali: assicurazione a lungo termine e, per i dipendenti all’estero, l’uso delle strutture mediche, ma senza riconoscere, almeno per ora, i diritti di pensione e la piena assistenza sanitaria.

Obama si è giustificato dicendo che “bisogna riconoscere che con le leggi vigenti la mia amministrazione non è in grado di assicurare alle coppie gay gli stessi diritti che oggi hanno le coppie eterosessuali”.

Fonti della Casa Bianca hanno definito questo provvedimento “un primo passo verso l’uguaglianza sessuale, ma certamente non l’ultimo di questa amministrazione”.Pur apprezzando

Ma ci sono state più critiche che lodi. La decisione del presidente è stata vista come poco più di una mossa di avvicinamento verso la potente e ricca lobby degli omosessuali, che da un mese ha bloccato qualsiasi contributo alle raccolte di fondi del partito democratico, di fronte alla linea troppo prudente di Obama in materia di diritti degli omosessuali.

Un esempio è dato dal fatto che Obama ha rinunciato al riconoscimento del diritto degli omosessuali nelle forze armate di dichiararsi apertamente.

Intanto Obama ha aperto un nuovo fronte, quello dell’editore Rupert Murdoch: ha accusato il suo network tv Fox news di attaccarlo in modo esagerato.