Dopo la fine del terzo atto

Pubblicato il 7 Novembre 2010 18:40 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2010 18:40

Siccome siamo un paese paradossale, il premier più antiparlamentarista degli ultimi 150 anni (dopo il duce, d’accordo, ma insomma quello che «il Parlamento fa solo perdere tempo») adesso si appella alle Camere perché senza un voto di sfiducia non si dimette.
Il bello è che da un punto di vista costituzionale Berlusconi ha pure ragione. E […]


Leggi l’articolo originale su: Piovono rane