Editoria Francia: otto grandi testate creano un’edicola digitale

Pubblicato il 30 novembre 2010 15:42 | Ultimo aggiornamento: 30 novembre 2010 19:40

Dopo un anno di trattative, cinque dei principali quotidiani francesi (Le Figaro, Liberation, Le Parisien, L’Equipe e Les Echos) e i tre maggiori settimanali d’informazione (L’Express, Le Point, Nouvel Observateur) hanno ufficializzato la nascita di un ‘gruppo di interesse economico’ (Gie) per dar vita a una vera e propria edicola digitale, in partnership con l’operatore tlc France Telecom-Orange.

Il progetto dell’edicola online, spiega a Le Figaro il presidente del neonato Gie, Xavier Spender, prevede che ”ciascun editore possa fissare in prima persona prezzi dei propri abbonamenti e degli articoli venduti singolarmente” e ”mantenere una relazione diretta con i propri clienti”.

Inoltre, chi pubblica i giornali si terra’ la gran parte dell’introito della loro vendita, l’85-90%, mentre il margine di distribuzione per il sito sara’ solo del 10-15%. Condizioni, sottolinea il quotidiano, ben piu’ favorevoli di quelle applicate, per esempio, da Apple, che accentra il servizio clienti e trattiene un margine del 30%.

”Una volta mostrata le capacita’ della nostra offerta – conclude Spender – andremo a negoziare con Apple, Google e facebook, perche’ diventino nostri partner di distribuzione nel quadro che noi avremo fissato”. L’edicola digitael, che inizialmente utilizzera’ la piattaforma Read&Go sviluppata da Orange, dovrebbe essere completamente operativa nella primavera del 2011.

5 x 1000