Elezioni provinciali: Al primo turno 26 province al centrodestra e 14 al centrosinistra. Al ballottaggio in 22.

Pubblicato il 9 Giugno 2009 17:45 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2009 17:57

Il centrodestra vince il primo turno delle provinciali 2009 e strappa ben 16 province al centrosinistra. Su 62 province in lizza il centrodestra se ne aggiudica al primo turno 26; il centrosinistra 14; i ballottaggi saranno 22. Nel 2004 il centrosinistra conquistò 51 province, il centrodestra 8.

Il centrodestra (in alcuni casi alleato con l’Udc) strappa al primo turno le seguenti province: Pescara, Teramo, Avellino, Napoli, Salerno, Piacenza, Latina, Chieti, Cremona, Lecco, Lodi, Macerata, Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Bari. Il centrodestra conferma tutte le sue 8 province: Pordenone, Bergamo, Brescia, Sondrio, Isernia, Cuneo, Padova, Verona. Il centrodestra vince anche nelle nuove province di Monza e Barletta-Andria-Trani.

Il centrosinistra conferma 14 province al primo turno: Matera, Potenza, Bologna, Forlì, Modena, Reggio Emilia, Pesaro, Firenze, Livorno, Pisa, Pistoia, Siena, Perugia, Terni. I ballottaggi saranno 22, di cui 21 in province finora amministrate dal centrosinistra: Cosenza, Crotone, Ferrara, Parma, Rimini, Frosinone, Rieti, Savona, Milano, Ascoli Piceno, Alessandria, Torino, Brindisi, Lecce, Taranto, Arezzo, Grosseto, Prato, Belluno, Rovigo, Venezia. Ci sarà ballottaggio anche nella provincia di Fermo, dove si è votato per la prima volta.