ESTATE: ALIMENTAZIONE E CALDO, DECALOGO MINISTERO SALUTE

Pubblicato il 5 agosto 2010 6:00 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2010 12:55

Diffidare dei canali di distribuzione non convenzionali, controllare sempre le confezioni, portare subito in casa la spesa e refrigerare immediatamente i prodotti appena comprati. In sostanza mantenere alta l’attenzione in materia di sicurezza alimentare, soprattutto in piena estate quando gli alimenti, con il caldo, divengono piu’ reperibili.

E’ il consiglio che arriva dal ministero della Salute, che ha messo a punto un decalogo con delle semplici ma importanti regole da osservare per evitare rischi per la salute. ”Abbiamo voluto anche quest’anno fornire ai cittadini utili e semplici consigli per affrontare al meglio la stagione estiva dal punto di vista della sicurezza alimentare evitando di incorrere in spiacevoli rischi per la salute”, spiega il sottosegretario Francesca Martini. Nel ”vademecum in particolare – aggiunge Martini – abbiamo sottolineato l’importanza di prestare attenzione sia all’integrita’ e alla corretta conservazione delle confezioni che si intendono acquistare che alla loro etichettatura, che oltre a indicare la data di scadenza fornisce ai consumatori anche importanti indicazioni sulla corretta conservazione dell’alimento”.

Tra i consigli quello di far attenzione ai venditori improvvisati in spiaggia o in montagna, di controllare le confezioni, di far attenzione a prendere i prodotti refrigerati al termine del giro di spese, di portare subito la spesa a casa e di refrigerare gli alimenti. Ma tra i suggerimenti che arrivano dal ministero c’e’ anche anche quello di curare l’igiene del frigo, di intensificare la pulizia delle superfici a contatto con gli alimenti, di consumare gli alimenti subito dopo la cottura e, infine, una serie di accorgimenti per chi scegliera’ di organizzare un picnic o di fare un barbecue all’aperto.