Fatale caduta sugli sci: l’attrice Natasha Richardson morta dopo tre giorni di coma

Pubblicato il 19 Marzo 2009 11:42 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2009 11:50

L’attrice britannica di cinema e teatro Natasha Richardson, moglie dell’attore Liam Neeson e figlia di Vanessa Redgreave, è morta in seguito alle ferite riportate in un incidente sciistico in Canada. Aveva 45 anni.

La famiglia ha rilasciato una dichiarazione in cui si dice che il marito, i suoi figli e l’intera famiglia sono ”scioccati e devastati per la morte della loro amata Natasha”.

Secondo quanto reso noto dalla stazione sciistica di Mont Tremblant, la Richardson è caduta durante una lezione per principianti. La Richardson dopo la caduta era tornata in camera sua e aveva rifiutato le cure. Alcune ore dopo si era sentita male. Prima di morire era rimasta in coma per tre giorni, ricoverata in un ospedale di New Tork.

Figlia di Vanessa Redgrave, apparteneva alla più famosa dinastia di artisti britannici. Gran parte dei familiari erano giunti a New York nelle ultime ore per darle l’ultimo saluto, ma lei era ormai in oma.