Gelmini: “I precari a scuola? Colpa della sinistra”

Pubblicato il 6 Settembre 2009 12:33 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2009 12:33

«Da una parte si fanno le polemiche e dall’altra il governo lavora. Anche alle riforme.Perchè non dimentichiamoci che se oggi il nostro paese ha un numero di precari enorme lo dobbiamo alle non scelte della sinistra, al fatto di avere per motivi clientelari e di opportunità politica promesso posti che la scuola non era in grado di assorbire. La disperazione di queste persone noi la comprendiamo, ma cerchiamo anche di esprimere la solidarieta’ con i fatti proponendo delle soluzioni».
Il ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, giunta al Workshop Ambrosetti che si sta svolgendo a Cernobbio rispedisce  al mittente tutte le critiche sulla gestione della scuola pubblica.

Affermare che il Governo abbia tagliato l’occupazione nelle scuole, per il ministro «è una grandissima falsità che si ritorcerà contro chi la dice».

Prosegue la Gelmini: «Ma, detto questo, noi andremo avanti a lavorare e lo vorremmo fare in un clima bipartisan e di confronto. Capiamo che non è possibile e facciamo quello che deve fare un governo che ha senso di responsabilità. Individuiamo delle soluzioni. Lo abbiamo fatto con l’indennità di disoccupazione, l’indennità di occupabilità, con la corsia preferenziale per le supplenze brevi».