Germania, l’industria culturale e il fattore economico: intervista a Rijert Kettelhacke

Pubblicato il 24 luglio 2010 10:00 | Ultimo aggiornamento: 24 luglio 2010 10:00

Creatività al servizio dell'economia. O viceversa. È questa la regola che ha reso la Germania il paese europeo più all'avanguardia nel campo della cultura, dell'arte e del design, scrive Paola Guarnieri su Ueb. Delusioni calcistiche a parte i tedeschi confermano dunque di avere talento…


Leggi l’articolo originale su: Blogosfere Politica e Società