Gianfranco Iemma e Francesco Mercurio, i due operai morti nel depuratore a Riva Ligure: la procura di Sanremo apre inchiesta per omicidio colposo

Pubblicato il 16 Giugno 2009 16:15 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2009 16:35

La procura di Sanremo ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo sulla morte dei due tecnici (uno era anche un titolare) della Ciem, che lunedì pomeriggio sono caduti all’interno di una cisterna di decantazione delle acque nere situata all’interno del depuratore Consortile di Riva Ligure in provincia di Imperia.

Hanno perso la vita: Gianfranco Iemma, 36 anni, di San Biagio della Cima (Imperia) e Francesco Mercurio, 40 anni, di Perinaldo, un paesino poco distante, rispettivamente marito e fratello di Antonella Mercurio, cootitolare con il defunto consorte della ditta Ciem, che si occupa della pulizia degli impianti di depurazione.