Governo inglese si compra i Lloyds, bonus di 80 mln di £ ai banchieri

Pubblicato il 9 Marzo 2009 16:46 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2009 16:46

I banchieri dei Lloyds riceveranno circa 80 milioni di sterline in bonus in base all’accordo raggiunto col governo di Londra che diventerà azionista di maggioranza del gigante assicurativo e bancario colpito dalla crisi.

I bonus sono destinati a suscitare la rabbia degli azionisti e dei contribuenti, i quali hanno definito precedenti accordi sui bonus a dirigenti di istituti salvati dal governo ”ricompense per aver fallito”.

Il presidente dei Lloyds, Victor Blank, e il suo ceo Eric Daniels stanno cercando di resistere alle pressioni cui sono sottoposti per rassegnare le dimissioni. Secondo quanto scrive il Daily Telegraph, la pensione di Daniels sarebbe di 150 mila sterline l’anno. Il suo attuale stipendio ammonta a 960 mila sterline, che l’anno scorso Daniels definì ”relativamente modesto”.

I sindacati temono che il salvataggio governativo dei Lloyds causerà forti tagli tra i 140 mila dipendenti e la chiusura di molte delle sue 3.000 succursali.

Un portavoce dei Lloyds ha smentito voci su 20 mila licenziamenti, ed ha precisato che i licenziamenti avverranno lungo un arco di tempo di tre anni.

LG