Sicurezza/ approvato decreto legge con voto bipartisan al Senato. Escluse le ronde

Pubblicato il 22 Aprile 2009 12:23 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2009 14:52

Il Senato ha approvato il decreto legge sulla sicurezza. Hanno votato a favore la maggioranza, il Pd, l’Udc e l’Italia dei Valori, contrari i senatori radicali. Con 262 sì, un no e tre astenuti il decreto diventa legge dello stato.

Il provvedimento, dal quale sono state stralciate le norme sulle ronde e sulla proroga sui Cie (Centri di indentificazione ed espulsione) contiene un inasprimento delle misure contro la violenza sessuale. Tra le novità l’estensione dell’ergastolo per l’omicidio a seguito di una violenza sessuale, di atti sessuali con minorenne, violenza sessuale di gruppo, stalking. Diventa obbligatoria la custodia cautelare in carcere per gravi indizi di colpevolezza nei reati di omicidio e alcune fattispecie in materia sessuale.

È stato introdotto il reato di “stalking” in presenza di atti persecutori; in questo caso si richiede la ripetitività della condotta persecutoria.