Il governatore dello Stato di New York dice che non si ritirerà nonostante le richieste di Obama

Pubblicato il 21 Settembre 2009 15:58 | Ultimo aggiornamento: 21 Settembre 2009 16:05

Il governatore democratico dello stato di New York, David Paterson, ha per ora risposto picche al presidente Barack Obama che gli ha chiesto di farsi da parte alle elezioni di medio termine dell’anno prossimo perché considerato ineleggibile, a quanto scrive il New York Times. Paterson, uno dei due governatori statali neri del Paese, ha dichiarato che continuerà la sua campagna.

David Paterson con il principino Harry

Durante una manifestazione ad Harlem, Paterson, la cui popolarità tra gli elettori continua a calare, si è rifiutato di rivelare il contenuto delle conversazioni avute con gli emissari di Obama, che gli hanno chiesto di ritirare la sua candidatura, e alle domande dei giornalisti su come intendesse presentarsi come candidato democratico senza il sostegno del presidente ha risposto: «Non ne ho idea, ma attualmente sono in corsa per la carica di governatore».

Nondimeno, nonostante le affermazioni di Paterson, due influenti democratici che hanno parlato con lui hanno dichiarato al Nyt che sta in effetti valutando la situazione e che sarebbe propenso alla possibilità di ritirarsi.