Il lancio del missile a lungo raggio nordcoreano potrebbe avvenire già domani, dice il ministero della difesa Usa

Pubblicato il 3 Aprile 2009 11:56 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2009 11:56

La Corea del Nord sta eseguendo le ultime operazioni necessarie per il lancio del suo missile a lungo raggio, che potrebbe avvenire già domani, a quanto ha dichiarato alla Reuters un funzionario del ministro della Difesa americano. Dal canto suo, un funzionario del governo sudcoreano ha detto che il lancio «è imminente».

I tecnici nordcoreani hanno cominciato a rifornire di carburante il missile, il che fa presagire un lancio ravvicinato, nonostantee i tentativi di dissuasione effettuati dagli Stati Uniti, Corea del Sud, Giappone ed altri Paesi, secondo i quali il lancio violerebbe una serie di risoluzioni delle Nazioni Unite. .

Il regime di Pyongyang sostiene che il missile, del tipo Taepodong 2, servirà a lanciare un satellite in orbita, mentre secondo gli Stati Uniti si tratta di un esperimento diretto a accertare la capacità del missile di colpire con ogive obiettivi in territorio americano. Secondo Pyongyang il missile potrebbe essere lanciato tra il 4 e l’8 aprile.

Il giappone ha dislocato unità navali capaci di intercettare il missile durante la sua traettoria, avvertendo la Corea del Nord di essere pronto ad abbattere materiali di scarto del missile se dovessero minacciare di cadere in territorio giapponese.

La risposta di Pyongyang è stata furente. L’agenzia di stampa di stato KCNA ha minacciato il Giappone di colpire sue basi militari «ed altri importanti obiettivi» se il governo di Tokyo interferirà col lancio del missile.