Il magnesio è un minerale essenziale per la salute del nostro organismo

Pubblicato il 24 maggio 2010 17:09 | Ultimo aggiornamento: 24 maggio 2010 17:09

Salve cari lettori di BLITZquotidiano! L’argomento di oggi riguarda il Magnesio e le sue fantastiche proprietà. Vi parlo del Magnesio perché proprio in questo periodo , sentendomi stanca e un po’ stressata, ho avuto il piacere di assumerlo sciolto nell’acqua e i risultati positivi sono giunti a compimento! Mi sento molto meno affaticata e questo mi porta a lavorare meglio e con maggiore slancio! Ve lo consiglio con tutto il cuore!

Il magnesio è un minerale essenziale per la salute del nostro organismo.

Partecipa a molti processi come alla importante comunicazione delle cellule nervose e muscolari.

Risulta essere indispensabile per:

a) corretto funzionamento delle cellule nervose

b) trasmissione degli stimoli elettrici

c) contrazione muscolare

d) generazione di energia

e) come modulatore dell’umore

f) per la configurazione di ossa e denti.

L’organismo adulto contiene in totale 25 grammi di magnesio, metà è concentrato nelle ossa, metà è suddiviso tra muscoli striati e tessuti molli (sistema nervoso, cuore, fegato, reni).
Il 99% del magnesio è contenuto all’interno delle cellule, mentre solo l’1% circola nel sangue.

Di seguito vi illustro il fabbisogno giornaliero di magnesio:

I Neonati sino a 6 mesi: 30 mg/die

Neonati 7 – 12 mesi:    75 mg/die

Bambini 1-3 anni:     80 mg/die

Bambini 4-8 anni:   130 mg/die

Ragazzi 9 – 13 anni:     240 mg/die

Ragazzi 14 – 18 anni:   410 mg/die

Ragazze 9 – 13 anni:    240 mg/die

Ragazze 14 – 18 anni:  360 mg/die

Uomini 19 – 30 anni:   400 mg/die

Uomini 31 – 70 anni:   420 mg/die

Uomini > 70 anni:        420 mg/die

Donne 19 – 30 anni:   310 mg/die

Donne 31 – 70 anni:   320 mg/die

Donne > 70 anni:       320 mg/die

Donne in gravidanza 14 – 18 anni:   400 mg/die

Donne in gravidanza 19 – 30 anni:   350 mg/die

Donne in gravidanza 31 – 50 anni:   360 mg/die

Allattamento 14 – 18 anni:    360 mg/die

Allattamento 19 – 30 anni:    310 mg/die

Allattamento 31 – 50 anni:    320 mg/die

Magnesio e  lo sport

C’è uno specifico rischio di carenza di magnesio per chi pratica abitualmente come la corsa lenta, il tennis o il calcio.Mentre si fa attività fisica, il minerale tende a perdersi con la sudorazione, provocando potenziali disturbi legati alla carenza di magnesio a livello dei muscoli.

Negli sportivi, il deficit di magnesio comporta diversi sintomi: da disturbi leggeri, come i crampi, fino a veri e propri dolori muscolari e una riduzione della resistenza allo sforzo.

L’integrazione preventiva con magnesio o comunque la somministrazione del minerale è in grado di ridurre i rischi e soprattutto di bloccare il danno muscolare riducendo la sofferenza.