Influenza A/ Un vaccino spray nasale sarà la nuova arma in grado di rallentare la diffusione della pandemia in autunno

Pubblicato il 31 Luglio 2009 21:03 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2009 21:11

influenzaaÈ un vaccino spray nasale la nuova arma che forse sarà in grado di rallentare la diffusione della pandemia dell’influenza A il prossimo autunno. La MedImmune, casa produttrice della sostanza immunizzante, ha reso noto che la «coltura» del virus per la messa a punto dei vaccini sta andando molto più velocemente del previsto e quindi le dosi disponibili entro il prossimo marzo saranno cinque volte più alte di quanto inizialmente stimato.

In termini assoluti significa che invece delle 40 milioni di dosi messe in cantiere dalla azienda,  ce ne saranno 200 milioni.

MedImmune è già sul mercato dei vaccini con «FluMist», vaccino spray contro l’influenza stagionale. A differenza dei vaccini tradizionali per iniezione che vengono creati usando virus dell’influenza disattivati, la immunizzazione tramite spray nasale utilizza virus «vivi» ma fortemente indeboliti. MedImmune sta così coltivando razze virali diverse da quelle in produzione per il vaccino iniettabile contro l’influenza A e che si stanno riproducendo molto più velocemente.

Intanto cresce l’allarme per una probabile nuova impennata della pandemia dopo l’estate quando riapriranno le scuole e i ragazzi – che continuano ad essere la fascia di popolazione più colpita dal virus H1N1 – torneranno sui banchi. «Il livello di diffusione dell’influenza in autunno sarà molto più grande di quanto osservato la scorsa primavera», ha detto oggi senza mezzi termini Richard Besser, che era direttore
pro-tempore dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta.