Interrogato svastichella, “Non ho nulla contro i gay, sono stato provocato”

Pubblicato il 27 Agosto 2009 11:56 | Ultimo aggiornamento: 27 Agosto 2009 12:54

carceriSvastichella ha parlato e ha raccontato la sua versione dei fatti durante l’interrogatorio di garanzia che si è svolto nel carcere di Regina Coeli a Roma.

Per Alessandro Sardelli, accusato di aver aggredito una coppia di omosessuali al Gay Village solo perché si stavano baciando, non c’è stata nessuna aggressione premeditata ma una semplice risposta ad una provocazione.

Svastichella ha raccontato agli investigatori che «si è trattato di una reciproca aggressione» ed ha negato di averli aggredidti solo perché gay: «Non ho niente contro gli omosessuali».

Sardelli, interrogato alla presenza del suo legale Annamaria Di Giacomo e del Pubblico Ministero Pietro Pollidori, ha poi aggiunto di non sapere nulla del coltello, dell’arma da taglio che sarebbe stata usata per colpire l’omosessuale aggredito.