Iran/ Aveva annunciato la sconfitta di Ahmadinejad alle elezioni. E’ morto in un incidente sospetto

Pubblicato il 12 Agosto 2009 2:26 | Ultimo aggiornamento: 12 Agosto 2009 2:26

Due giorni dopo le elezioni presidenziali iraniane del 12 giugno scorso, aveva fatto trapelare i risultati del voto da cui emergeva che il presidente uscente Mahmud Ahamdinejad era stato sconfitto, e che era solo al terzo posto dopo gli oppositori Mussavi e Karrubi.

L’uomo, Mohammad Asghari, specialista di sicurezza dei sistemi informatici che
collaborava col Ministero dell’Interno, sarebbe poi rimasto ucciso in un incidente stradale dai contorni sospetti.

Della notizia, circolata sui blog e ripresa dal britannico IBTimes online, non è stato possibile verificare l’attendibilità.

L’IBTimes scrive che Asghari aveva rivelato «l’autentico risultato» del voto del 12 giugno, cui sono seguite le forti proteste di piazza per la contestata rielezione di Ahmadinejad, e riferisce la notizia secondo cui poi l’uomo «é stato ucciso
in un sospetto incidente stradale». 

I risultati elettorali che Asghari aveva lasciato trapelare vedevano il candidato moderato Mir Hossein Mussavi al primo posto con 19.075.623 voti, il riformista Mehdi Karrubi al secondo con 13.387.104 voti, e l’ultra-conservatore Mahmud
Ahamadinejad solo terzo con 5.698.417 voti.