Iran contro Obama: “Ostaggio dei repubblicani, la sua politica non può cambiare”

Pubblicato il 14 Settembre 2009 11:19 | Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2009 11:24

javanfekrNuovo muro del regime iraniano contro le aperture Barack Obama. Il responsabile delle relazioni con la stampa Ali Akbar Javanfekr ha annunciato che Ahmadinejad non avrà colloqui con gli americani a margine dell’Assemblea generale dell’Onu di fine mese e ha detto che il presidente americano è «un prigioniero nelle mani degli estremisti repubblicani».

Per questo motivo la sua politica nei confronti di Teheran «non può cambiare».«Il comportamento di Obama e le posizioni mostrate dimostrano che è ancora un prigioniero nelle mani degli estremisti repubblicani e non è in grado di cancellare le politiche di George W.Bush», ha detto Javanfekr, citato dall’agenzia Isna.

«Le interferenze americane nelle elezioni iraniane e le mancate congratulazioni al presidente Ahmadinejad per la sua vittoria sono una evidente dimostrazione che Obama non può adottare un nuvo approccio nei confronti della Repubblica islamica», ha concluso il responsabile delle relazioni con la stampa.