Iran/ Squalificati a vita i calciatori che indossarono un braccialetto verde in solidarietà con i manifestanti

Pubblicato il 24 Giugno 2009 21:02 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2009 21:02

Era bastato un braccialetto verde per manifestare la propria solidarietà ai connazionali che manifestavamo in piazza per le strade di Teheran: avevano fatto il giro del mondo le immagini dei calciatori della nazionale iraniana scesi recentemente in campo contro la Corea.

Per loro questo atto di coraggio costerà molto caro: la federazione calcistica iraniana, su impulso del governo, ha deciso di squalificarli a vita. Scrive Francesco Costa sul suo blog «tra loro ci sono Ali Karimi – soprannominato “il Maradona asiatico”, idolo degli iraniani – e Mehdi Mahdavikia, altro idolo delle folle e capitano della nazionale».