Istat: seconde nozze e unioni civili in crescita, ma ci si sposa di meno

Pubblicato il 21 Aprile 2009 15:35 | Ultimo aggiornamento: 21 Aprile 2009 15:35

L’Istat fotografa la vita di coppia in Italia: crescono i secondi matrimoni e le unioni celebrate con rito civile, mentre in generale ci si sposa di meno.

Nel 2007 le seconde nozze sono state 33.070 contro le 31.846 dell’anno precedente e rappresentano il 13,2% dei matrimoni celebrati.

Anche le unioni civili registrano un cospicuo incremento: si è passati dalle 83.628 del 2006 alle 86.639 del 2007. Rappresentano il 34,6% del totale e in 15 anni sono cresciute del 50%.

Il lieve aumento dei matrimoni tra 2006 e 2007 è secondo l’Istat un fatto puramente congiunturale che non inverte la tendenza consolidata a sposarsi di meno. Il calo riguarda soprattutto le prime nozze con la minore propensione  delle coppie a sancire la propria unione con il vincolo del matrimonio. Curiosità ma non tanto: aumenta il numero di coloro che si sposano ma la comunione dei beni non la fanno. Una nuova abitudine che si “sposa” perfettamente con le cifre di cui sopra.