Lazio/ Lotito contro i “dissidenti” Pandev, De Silvestri e Ledesma: ” Ci danneggiano economicamente, ma non sono fuori rosa”

Pubblicato il 24 Agosto 2009 12:19 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2009 12:19

Nonostante l’ottimo avvio di stagione, in casa Lazio continuano a tenere banco le polemiche sui tre “dissidenti” Pandev, Ledesma e De Silvestri.  Subito dopo il successo casalingo con l’Atalanta è tornato sul tema il presidente biancoceleste Claudio Lotito: «La società non ha fatto delle scelte, le subisce».

Il presidente della Lazio,  ai microfoni di Sky Sport, non usa mezzi termini sui tre ribelli: «Hanno fatto una scelta, quella di non condividere il percorso intrapreso dalla squadra e dalla società e uno di loro l’ha fatto fuori dalle regole».

Per Lotito, la vicenda è prima di tutto un danno economico per il club capitolino: «Un giocatore  non è solo un dipendente della società ma anche un patrimonio. E quando esce pubblicamente, senza che nessuno lo autorizzi, dicendo che vuole andare via, che non rinnoverà il contratto che gli scade tra un anno, le altre squadre aspettano che si liberi a parametro zero. Creando così un danno patrimoniale e altre situazioni che verranno valutate in altre sedi».

Guai, però, a parlare di giocatori fuori rosa al presidente biancoceleste:«É falso e strumentale,  se non giocano è perché sono scelte tecniche, abbiamo vinto anche senza di loro».