Usa, le acque del Fiume Rosso hanno cominciato a scendere

Pubblicato il 30 Marzo 2009 13:28 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2009 13:28

Il livello delle acque del Fiume Rosso, che attraversa gli stati settentrionali del Nord Dakota, Sud Dakota e Minnesota, sembra abbia cominciato a scendere, ma gli esperti di Fargo, la città più esposta al pericolo di inondazioni, non hanno abbassato la guardia.

«In occasioni precedenti – ha dichiarato il vice-sindaco di Fargo, Tim Mahoney – era sembrato che il livello dell’acqua avesse cominciato a scendere, ma poi ha ricominciato a salire».

Temperature al di sopra della media e forti piogge hanno ingrossato il Fiume Rosso e i suoi affluenti e le autorità di Fargo hanno predisposto piani di emergenza. Centinaia di persone hanno abbandonato le loro case nel timore del peggio.

Lo stesso presidente Barack Obama si tiene informato sulla situazione. «Anche se dobbiamo fronteggiare la crisi economica – ha detto – le forze della natura possono provocare altre crisi cui dobbiamo far fronte urgentemente».

Il capo della Casa Bianca ha dichiarato aree disastrate il Nord Dakota e il Minnesota, mettendo a disposizione fondi federali per gli aiuti.