Lecco/ Contestato il Ministro del Turismo Michela Brambilla per il saluto romano del 2 giugno. Manifestazione davanti alla sua fabbrica

Pubblicato il 15 Giugno 2009 11:35 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2009 13:09

Cinquanta persone hanno manifestato contro il Ministro del Turismo Michela Brambilla davanti ai cancelli della sua fabbrica, Trafilerie Brambilla, alle porte di Lecco, per stigmatizzare il saluto romano esibito dal ministro il 2 giugno davanti al cospetto dei carabinieri in parata. La foto del saluto è stata pubblicata dalla Gazzetta di Lecco.

La contestazione, organizzata dall’Anpi, associazione nazionale dei partigiani, e il Comitato per la difesa della Costituzione è stata perfezionata una formale denuncia da presentare in procura. Il ministro del Turismo avrebbe violato la legge Scelba, in vigore dal 1952, che punisce la ricostituzione e l’apologia del fascismo. Anche attraverso i suoi simboli.

Nessuna smentita da parte della Brambilla che replica: «Pensano all’estensione del mio braccio perchè sono a corto di argomenti seri».