L’Inghilterra vuole bloccare i numeri di telefono delle prostitute per mettere in difficoltà il giro di affari. Anche in vista delle Olimpiadi del 2012

Pubblicato il 18 Agosto 2009 16:54 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2009 16:54

È inaccettabile per il sindaco di Londra Boris Johnson che ogni cabina telefonica della sua città sia perennemente piena di volantini con foto di ragazze poco vestite che pubblicizzano linee ‘hot’ dove prenotare appuntamenti.

Johnson si preoccupa dell’enorme aumento di traffici e sfruttamento di donne legato alla prostituzione ma anche dell’immagine della capitale in vista delle prossime Olimpiadi del 2012.

Per ripulire la città e le sue cabine quindi, Johnson chiede aiuto alle compagnie telefoniche: l’idea è di bloccare le utenze appena si identificano come legate alla prostituzione, per mettere in difficoltà il giro d’affari.

I rischi sono infatti che il numero delle donne coinvolte nella prostituzione aumenti in vista delle Olimpiadi. Anche poco prima di Atene 2004, secondo i dati, il numero delle donne portate nel paese con la promessa di un buon lavoro raddoppiò e non è poi diminuito.