Lippi: “Italia non simpatica come Valentino Rossi, ma campione del mondo”

Pubblicato il 8 Settembre 2009 19:33 | Ultimo aggiornamento: 8 Settembre 2009 19:33

Marcello Lippi vuole andare in Sud Africa, in qualsiasi modo. Nessuna promessa di spettacolo e tanta voglia di concretezza e risultati. Domani, all’Olimpico di Torino, l’Italia se la vedrà contro la Bulgaria di Berbatov ed una vittoria significherebbe compiere il passo decisivo verso la qualificazione ai prossimi Mondiali.

Il ct è apparso tranquillo e fiducioso: «L’Italia possiede le sue armi, sono superiori a quel che si pensa e non sono solo atletiche. Il gol? Non mi importa come arriva, mi va benissimo anche un altro autogol o un’incornata sotto rete di Buffon. Tra gioco e risultato, domani, conta solo il secondo: perché se vinciamo siamo al Mondiale, nonostante la matematica non lo certifichi. Nazionale poco simpatica? Di sicuro non abbiamo l’appeal di Valentino Rossi, ma siamo campioni del mondo, la gente ci è vicina ed il nostro bonus è lontano dall’essere finito».