Mafia Capitale. “Marino e ZIngaretti: dimissioni”: Gasparri: Commissariare Roma

Pubblicato il 8 Giugno 2015 7:15 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2015 7:15
Mafia Capitale. "Marino e ZIngaretti: dimissioni": Gasparri: Commissariare Roma

Maurizio Gasparri: “Commissariare Roma”

ROMA – Mafia Capitale, che meglio sarebbe dire Marcio Capitale, provoca Maurizio Gasparri contro il sindaco di Roma Ignazio Marino e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti:

“L’atteggiamento di Marino è patetico. L’attuale Consiglio comunale è investito in pieno da Mafia Capitale e dovrebbe essere lo stesso Marino a scegliere di dimettersi per palese impossibilità ad andare avanti. Infiltrazioni criminali sono ovunque, a Roma e nel Lazio. Personaggi di primo piano vicini a Ignazio Marino e Nicola Zingaretti sono protagonisti principali del sistema Buzzi-coop rosse e già questo dovrebbe essere motivo di dimissioni. In mancanza di questo atto doveroso l’unica via è il commissariamento. Solo in questo modo si avrà tempo per purificare le istituzioni dal malaffare”.

“Sono davvero penose le interviste all’assessore-sceriffo Alfonso Sabella che minimizza sul Comune di Roma. Marino e Zingaretti si devono dimettere. Dalle vicende appare chiaro che ai fatti del passato si aggiunge la sistematica infiltrazione criminale nell’attuale Consiglio comunale. E anche persone che hanno svolto funzioni di capogruppo e assessore nel Pd sono stati protagonisti del sistema Buzzi-coop rosse”.