Malesia, al terzo tentativo “l’uomo ragno” scala le Torri Petronas di Kuala Lumpur

Pubblicato il 1 Settembre 2009 10:26 | Ultimo aggiornamento: 1 Settembre 2009 10:26

Le torri Petronas di Kuala Lumpur

Alain Robert, il noto scalatore francese che si è arrampicato sui grattacieli più alti del mondo, è riuscito, dopo due tentativi andati a vuoto, nell’impresa di scalare le Torri Petronas di Kuala Lampur.

Robert, 46 anni,  ha cominciato a scalare gli 88 piani prima dell’alba per evitare di essere intercettato dalle guardie di sicurezza e ha impiegato 45 minuti per arrivare in cima all’edificio simbolo della capitale malese, prima di finire ammanettato in un commissariato di polizia.

Robert aveva già tentato di scalare il grattacielo, proprietà della società petrolifera Petronas, il 20 marzo 1997 e aveva fatto un secondo infruttuoso tentativo nel 2007.

Soprannominato Spiderman per la sua abilità ad arrampicarsi sugli edifici, Robert ha tentato per la prima volta in un’impresa del genere a 11 anni, quando riuscì a scalare gli otto piani del palazzo in cui viveva con la famiglia, perchè si era dimenticato le chiavi di casa.

Da allora, ha scalato 80 edifici in tutto il mondo, tra cui alcuni dei più emblematici, dalla Tour Eiffel a Parigi al Golden Gate Bridge di San Francisco, passando per l’Empire State di New York, il Canary Wharf di Londra o le Sears Towers di Chicago.

Con 452 metri d’altezza le Petronas Twin Towers per sette anni sono state l’edificio più alto del mondo; nel 2004, Robert ha sfidato una violenta tempesta per scalare l’edificio all’epoca più alto del pianeta, Taipei 101 a Taiwan.