Marcello Foa, altra presidenza (Raicom): troppe polemiche, rinuncia ai 60mila euro extra

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 gennaio 2019 10:40 | Ultimo aggiornamento: 24 gennaio 2019 12:34
Marcello Foa, altra presidenza: e sale a 220mila

Marcello Foa, altra presidenza: e sale a 220mila

ROMA – Marcello Foa, altra presidenza: la nomina alla guida di Raicom è pronta per il presidente Rai, manca l’ufficialità ma le polemiche circa l’autoinvestitura e il doppio stipendio hanno suggerito all’interessato di rinunciare al compenso aggiuntivo (60mila euro lordi).

Sul tavolo del consiglio di amministrazione Rai sono giunte anche tre nomine: l’ex presidente della tv pubblica Monica Maggioni dovrebbe diventare amministratore delegato di Raicom, la società del Gruppo che distribuisce i contenuti in Italia e nel mondo. Ad assumere la presidenza della società dovrebbe essere l’attuale presidente della tv pubblica Marcello Foa, mentre Gianpaolo Tagliavia appare destinato al ruolo di amministratore delegato di Rai Pubblicità.

Eventualità che ha sollevato aspre critiche. “La Rai targata M5s-Lega – attacca il deputato Pd, Michele Anzaldi – procede con l’ennesima infornata di nomine, con tanto di nuove costose direzioni ad hoc (come se non bastassero le decine e decine che già ci sono) e il caso senza precedenti del presidente del Cda che si autonomina in una controllata per raddoppiare lo stipendio”.

Foa sarebbe arrivato a percepire 220mila euro lordi dalla Rai. Questo secondo incarico, segnala La Repubblica, “porta a un aumento di stipendio. Al momento Foa prende 66 mila euro annui lordi come componente del consiglio di amministrazione e altri 114 mila lordi, in quanto presidente della televisione di Stato. Ora ne prenderà, per RaiCom, ulteriori 40 mila”.