Mathew Martoma, ex manager Sac, reo nella più grande truffa insider trading Usa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2014 0:40 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2014 0:41
Mathew Martoma, ex manager Sac, reo insider trading nella più grande truffa Usa

Mathew Martoma

NEW YORK – Mathew Martoma, ex manager del gigante degli hudge fund Sac Capital Advisor, è stato giudicato colpevole da un tribunale di Manhattan, New York, per quella che viene considerata la più grande truffa per insider trading della storia americana.

La giuria ha accolto la tesi dell’accusa secondo cui l’ex trader si è macchiato dei reati di frode finanziaria e associazione a delinquere.

Ora Martoma, arrestato nel corso delle indagini su profitti sospetti per 276 milioni di dollari realizzati grazie a informazioni riservate su un farmaco per l’Alzheimer, rischia fino a 45 anni di carcere.

Ma nel mirino delle autorità giudiziarie newyorkesi c’è l’intero vertice della Sac che, in base alle indagini condotte dall’Fbi, tra il 1999 e il 2010 avrebbe permesso a numerosi suoi dipendenti di incoraggiare “una considerevole, sistematica e pervasiva” azione di insider trading. Azioni per le quali l’hedge fund rischia di dover pagare fino a 10 miliardi di dollari.

Parallelamente va avanti anche un’azione civile contro il fondatore di Sac, Steven Cohen, nata dalla richiesta di bandirlo a vita dall’attività finanziaria. Sotto accusa anche un altro manager del fondo, Richard Lee, che si occupa della gestione del portafoglio.