Matteo Salvini: “Se il programma è condiviso, ok anche a una figura terza come premier”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 aprile 2018 15:04 | Ultimo aggiornamento: 17 aprile 2018 15:04
Matteo Salvini: "Se il programma è condiviso, ok anche a una figura terza come premier" (foto Ansa)

Matteo Salvini: “Se il programma è condiviso, ok anche a una figura terza come premier” (foto Ansa)

CAMPOBASSO – A TeleMolise il leader della Lega Matteo Salvini parla della possibilità di una figura terza per il ruolo di premier.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Un terzo nome per la guida del governo? “Se ci fosse qualcuno in gamba, che sottoscrive un programma che io condivido, perché no? Io, a differenza di Di Maio, non sono qua a dire ‘O governo io o non si fa niente’. Se c’è qualcuno che sottoscrive la nostra idea di Italia e mi da’ una mano a cancellare la legge Fornero, gli studi di settore, ad abbassare le tasse, a controllare i confini, ad approvare una legge sulla legittima difesa, il presidente del Consiglio puó anche farlo qualcun altro”.

Sullo show di Berlusconi al Colle invece Salvini cerca di minimizzare: “Io adotto da tempo il consiglio della mia mamma: ‘Matteo, non arrabbiarti: sorridi e tira dritto’. Quindi, non guardo a quello che succede a sinistra, a destra, dietro. Guardo avanti. Quindi, quando io ero al Quirinale, leggevo la dichiarazione che avevamo concordato con gli alleati, riga per riga, vedevo che a sinistra c’era un po’ di agitazione, c’era Berlusconi che gesticolava, che mimava. Va be’, se a lui piace così, va bene così. Non è il mio problema. A me basta andare dritto, poi ognuno fa quello che crede”, ha aggiunto.