Mazzarano in credito con la giustizia: almeno di un’accusa

Pubblicato il 22 Marzo 2010 16:07 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2010 16:14

Michele Mazzarano

Due parole su Michele Mazzarano. Non sappiamo nulla della sua innocenza o colpevolezza, non sappiamo se ha preso tangenti o no. Sappiamo però che la giustizia gli deve qualcosa, subito, adesso: almeno un’accusa, un’ipotesi di accusa.

Mazzarano non è accusato al momento di nulla, non dalla magistratura di Bari o almeno non ancora. Il suo nome era coperto da un “omissis” nelle carte di indagine, segno che l’indagine su di lui non era ancora arrivata a formulare nemmeno un’ipotesi.

I giornalisti hanno scoperto o ai giornalisti è stato fatto scoprire che era il suo il nome non ancora detto perché ancora non si poteva dire. In dodici ore lui si è dimesso dal partito e ritirato dalla campagna elettorale.

Importa davvero poco che sia del Pd, importa che Mazzarano ha fatto il suo dovere civile, anzi di più. Si è fatto da parte prima di essere accusato o indagato, si è fatto da parte per il solo fatto di essere chiacchierato. Ha fatto bene a farlo, è uno dei pochissimi ad averlo fatto in questo modo. Ora Mazzarano è in credito: gli si deve subito almeno un’accusa. Per elementare rispetto della dignità della giustizia.