Messina/ Allenatore di calcio abusava sessualmente dei suoi allievi di 8 anni: arrestato

Pubblicato il 28 Maggio 2009 14:06 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2009 14:06

Allenava la squadra di calcio dei “pulcini”, ed abusava sessualmente dei suoi allievi, di età  compresa tra gli 8 ed i 10 anni. È accaduto a Messina, dove l’uomo, 43 anni, è stato arrestato dalla polizia, con l’accusa di violenza sessuale.

L’uomo, operaio di mestiere, nel tempo libero era allenatore di una squadra dilettantistica di calcio. Dopo la denuncia della madre di uno dei bambini che si suppongono molestati è stato immediatamente sollevato dall’incarico. La donna aveva scoperto degli sms ambigui spediti dall’allenatore al figlio e si è rivolta alle forze dell’ordine.

La polizia ha in seguito scoperto che l’allenatore, promettendo a più ragazzini un provino in una squadra professionistica o la fascia di capitano, li tempestava di sms. In più di una occasione poi l’uomo avrebbe abbracciato e baciato due ragazzini e avrebbe chiesto loro di compiere atti di autoerotismo.

Gli episodi ricostruiti dai poliziotti coprono un arco temporale da agosto a dicembre 2008, quando il passa parola tra i genitori, che minacciavano di ritirare i propri figli, ha costretto la società dilettantistica di calcio a licenziare il mister pedofilo. Anche dopo il licenziamento l’uomo ha cercato, ma inutilmente, di mantenere rapporti con i ragazzi.