Michael Jackson/ ”Continue lavande gastriche per svuotare lo stomaco da miscuglio medicinali”

Pubblicato il 29 Giugno 2009 9:30 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2009 11:16

Un quadro allarmante degli ultimi mesi di Michael Jackson è stato descritto da Grace Rwaramba, 42 anni, la bambinaia che si occupava dei tre figli del cantante. La donna ha dichiarato al Times che doveva spesso svuotare con lavande gastriche lo stomaco di Jacko per eliminare il pericoloso miscuglio di farmaci che prendeva.

”Ho dovuto farlo molto spesso”, ha detto Rwaramba, ”e c’erano delle volte in cui stava così male che ho dovuto nasconderlo agli occhi dei bambini”. La bambinaia, originaria del Ruanda, ha lavorato per la pop star più di dieci anni.

Un giorno la tata avrebbe chiamato la madre e la sorella del cantante per costringerle ad intervenire, ”convincendo Michael ad abbandonare la sua dipendenza dai medicinali”. Questa cosa lo fece infuriare al punto che Jackson la licenziò, dopo 10 anni al suo servizio, accusandola di ”tradimento”.

Al tabloid britannico News of the World la bambinaia dice di essere stata contattata poche ore dopo la morte del cantante da uno dei suoi familiari, la cui unica morbosa domanda era: ”sai dove nascondeva i soldi?”. ”In realtà Michael era talmente al verde — sottolinea la Rwaramba — che spesso dovevo usare la mia carta di credito per comperare regali e palloncini per i compleanni dei suoi figli”.

Le dichiarazioni della Rwaramba sono state contestare da Mallika Chopra, figlia di Deepak Chopra, consulente spirituale medico di Jackson, la quale ha scritto sul suo sito web che ”la bambinaia non ha mai fatto lavande gastriche a Michael, anche perchè non sapeva come si facessero”. In ogni caso la Rwaramba verrà sentita dalla polizia di Los Angeles.

Intanto le attenzioni degli investigatori continuano a concentrarsi su uno dei due medici del re del pop, Conrad Murray, un cardiologo. Nessuna accusa è stata già mossa nei suoi confronti, ma si cerca di capire se la pop star avesse abusato di farmaci negli ultimi anni. Il legale del medico ha spiegato alla Cnn che Murray è molto rattristato per la morte di Jackson ma che non ha niente da nascondere. L’altro medico di famiglia di Jackson, Deepak Chopra, ha rivelato che il cantante durante gran parte della sua vita ha sofferto di lupus, malattia del sistema immunitario.

”Michael Jackson potrebbe essere morto per cause naturali, ma solo se possono essere chiamate naturali le sue condizioni culminate nello stress di un impegno che non sarebbe mai stato in grado di portare a termine”. Questa è la conclusione dopo la ricostruzione della vicenda così come è proposta su mailonline da Ian Halperin, il giornalista che segue da anni i travagli di Jackson e che, con tragica profezia, aveva scritto nel dicembre scorso che il cantante non aveva più di sei mesi di vita. ”Non poteva reggere un concerto, figuriamoci 50”, ha scritto Halperin. ”Non poteva cantare. Certi giorni non riusciva a parlare. Non ballava più. A Londra si profilava un disastro, e secondo l’opinione di gente della sua cerchia Michael aveva propositi suicidi”. Del resto, una settimana fa, a Jackson sfuggì un ”meglio che io muoia, sono finito”.

La famiglia Jackcson non ha ancora reso noti i modi e i tempi dei funerali del cinquantenne cantante, ma secondo fonti raccolte dalla Reuters dovrebbero svolgersi mercoledi e Jacko dovrebbe essere sepolto nella sua enorme residenza di Neverland Ranch.