Michael Jackson/ Usa: un paese in lutto per la popstar afroamericana. Folla balla ad Harlem

Pubblicato il 26 Giugno 2009 9:28 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2009 9:42

Gli Stati Uniti piangono uno dei più popolari artisti della sua storia: lo testimonia la folla di fan di Michael Jackson riunita ieri notte a New York, poco dopo la notizia della sua morte per infarto, davanti all’Apollo Theatre, nel cuore del quartiere afroamericano di Harlem. Hanno onorato la sua memoria ballando alcune fra le sue più celebri hit musicali.

Il “re del pop” aveva debuttato proprio nel quariere newyorkese dei bassifondi dove, ancora bambino, cantava con i fratelli riuniti nella mini-band Jackson Five.  Che la morte di Michael Jackson abbia messo sotto shock l’America, lo dimostra il fatto che a pochi minuti dalla notizia dell’infarto gruppi di persone sempre più numerosi si sono radunati in attesa di avere notizie precise: anzitutto davanti all’ospedale della UCLA a Los Angeles, ma anche a Times Square, a New York e davanti alla villa del cantante, a Beverly Hills.

L’emittente Usa Cnn ha sospeso il flusso di ogni altra notizia per dedicare l’intera serata delle sue trasmissioni al personaggio Michael Jackson. Lo stesso conduttore Wolf Blitzer ha esordito dicendo: «Per gli Stati Uniti è una notizia molto triste che lascia tutti scioccati».  A decine le persone intervistate.

Intanto il Museo delle Cere di Madam Tussauds a Londra sta assemblando una nuova statua di cera dedicata a Michael Jackson. A darne notizia è il sito stesso dell’istituzione, che nella pagina “news and events” riferisce che il team è al lavoro su quella che sarà la decima posa di Jacko;  solamente la regina Elisabetta, che è sul trono da oltre 50 anni, è stata raffigurata più volte del cantante.