Moda/ Torna Ascot Race, la celebre gara di cappelli (e cavalli) più famosa d’Inghilterra

Pubblicato il 18 Giugno 2009 17:37 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2014 13:13

 

La mania delle lady inglesi per i cappelli stravaganti è conosciuta fuori dai confini del regno di Sua Maestà almeno quanto gli eccessi degli hoolingans in trasferta. Il torneo ippico Ascot Race – la competizione più antica e tradizionale, che si svolge abitualmente tra il 16 e il 20 giugno – è il momento dell’anno che le gentildonne d’oltremanica aspettano con più ansia.

I veri protagonisti di Ascot non sono i cavalli, ma i cappelli: in gara non sono i fantini, ma le signore con le loro bizzarre testoline. E, al contrario del torneo, questa è una sfida senza regole e senza esclusione di colpi. Tutto è lecito: cappelli a forma di aquilone, puntaspilli, torta di compleanno o scacchiera (rigorosamente coordinati con l’abito). L’importante è farsi notare e catturare il maggior numero possibile di flash.

Le uniche cose bandite da Ascot sono i jeans e il look sportivo in generale: come si legge sul sito ufficiale dell’evento, i partecipanti devono vestirsi «in maniera appropriata».

5 x 1000

*(Scuola Superiore di Giornalismo Luiss)