Mostri/ Argentino benestante accusato di avere violentato per 20 anni la figlia che gli ha dato 7 bambini. Lei lavorava in tribunale

Pubblicato il 9 Maggio 2009 18:58 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2009 18:58

Un altro mostro, un “orco” come quello scoperto e condannato recentemente in Austria per avere segregato e violentato la figlia per 24 anni. Il caso spunta dal cuore dell’Argentina, città di Mendoza, dove è stato arrestato un uomo di 67 anni, di nome Lucero, sotto l’accusa di avere violentato per venti anni la figlia maggiore.

 dallo spaventoso rapporto incestuoso sarebbero nati sette figli.L’uomo già definito nel carcere dove è detenuto “Il mostro della Quarta sezione”, a differenza dell’orco austriaco, non teneva prigioniera la figlia. Anzi la donna lavorava in un tribunale della provincia di Mendoza, ma era terrorizzata e temeva di svelare le violenze per paura che il padre incominciasse a violentare anche sua figlia in una terribile catena.

Secondo la ricostruzione i figli nati dall’incesto avrebbero 19,17,16,12, 6 e 2 anni di età.

Non si tratta di una famiglia povera, marginalizzata, ma in buone condizioni economiche, anche se Lucero in questo momento non aveva lavoro. La figlia-vittima ha 35 anni ed ha finalmente confessato, insieme alla madre, moglie del mostro, dopo che l’uomo era stato arrestato. Le prime denunce erano arrivate dalla gente del quartiere. Il caso è seguito da un giudice del Tribunale della famiglia che sta occupandosi dei sette figli.