Napoli: case occupate abusivamente, affitto pagato ai boss della camorra

Pubblicato il 16 Aprile 2012 17:59 | Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2012 17:59

NAPOLI – Case, appartamenti e negozi comunali, occupati abusivamente con l’affitto in nero che viene pagato direttamente ai boss dei clan camorristici. In soli otto mesi ben 500 edifici controllati, ovvero più o meno 5000 case del Comune. L’80% non è in regola in quanto la gran parte è in mano ai clan della camorra. Un censimento avviato dai vigili urbani guidati dal generale Luigi Sementa.

“Ci sono interi edifici che versano i soldi del fitto direttamente alla camorra – spiega Bernardino Tuccillo assessore al Patrimonio – un fenomeno gravissimo che stiamo contrastando con ogni forza”.

Come riporta Il Mattino, le case pubbliche, quelle Erp e anche del patrimonio disponibile, nonché locali commerciali sono parzialmente colonizzate dalla camorra. I boss riscuotono l’affitto che poi non pagano al Comune.