Napoli, nuovo caso formiche al San Giovanni Bosco: denuncia per sabotaggio

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 gennaio 2019 21:00 | Ultimo aggiornamento: 14 gennaio 2019 21:00
Formiche ospedale Napoli

Napoli, nuovo caso formiche al San Giovanni Bosco: denuncia per sabotaggio (foto Ansa)

NAPOLI – Una denuncia per sabotaggio. L’ha presentata formalmente il direttore generale dell’Asl Napoli 1, Mario Forlenza, in relazione alle ostruzioni nelle condotte fecali dei locali del pronto soccorso del San Giovanni Bosco, ospedale del capoluogo campano già nella bufera per il caso formiche.

Gli episodi citati da Forlenza sono avvenuti a partire dal 10 gennaio scorso, il primo durante l’ispezione della commissione ministeriale per la questione delle formiche. La direzione sanitaria del nosocomio ha inoltrato al top manager una relazione firmata dal tecnico Claudio Pucillo nella quale si comunica che tra il 10 e 14 ci sono stati diversi episodi di sabotaggio delle condotte fecali In quei locali, che si sono anche allagati, e che a seguito di espurghi sono stati trovati oggetti non compatibile con utilizzo delle condotte, tra cui una bottiglia in plastica, una retina non ben identificata, rotoli di carta igienica, carta assorbente, pannolini e, nelle vasche di decantazione, anche lenzuola.

Per questo Forlenza ritiene che si tratti di atti di sabotaggio organizzato e ha presentato un esposto formale ai carabinieri perché siano avviate indagini. “Sono episodi che possono essere ritenuti prove di un preciso disegno con collegamenti con la vicenda delle formiche – dice Forlenza – sicuramente lo scopo era quello di far allagare il pronto soccorso con acqua putrida mentre era in corso l’ispezione della commissione con un altro scandalo mediatico evitato solo per il pronto intervento di spurgo”.