Nerozzi (Pd): “Brunetta utilizza per fini privati il sito del ministero”

Pubblicato il 16 Settembre 2009 20:58 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2009 20:58

brunetta«È francamente sconcertante l’utilizzo indebito, ovvero privato, da parte del titolare della Funzione Pubblica Renato Brunetta del sito ufficiale del Ministero. Per i visitatori, in prima pagina non ci sono le informazioni o i servizi online offerti dalla pubblica amministrazione ai cittadini, ma la contestazione di un’inchiesta pubblicata da l’Espresso». È quanto dichiara il senatore del Partito democratico Paolo Nerozzi.

«Al di là del merito circa i dati forniti dal ministro Brunetta sulle assenze sconfessati da un ampio reportage del settimanale che ha utilizzato dati ufficiali di Enti e pubblici – prosegue Nerozzi -, colpisce l’utilizzazione privatistica di strumenti di comunicazione istituzionale e di servizio. Piegare all’interesse politico di parte l’informazione di servizio è molto grave e il ministro ne dovrà rispondere in Senato perché presenterò un’interrogazione parlamentare sull’argomento. Il Presidente del Consiglio può permettersi di utilizzare la televisione pubblica per i suoi spot. Il ministro Brunetta, che non può arrivare a tanto, ha scelto per i suoi spot privati il sito internet del ministero».