Obama riceve decine di migliaia di lettere al giorno, e il suo ”postino” gliene sceglie 10 da leggere

Pubblicato il 21 Aprile 2009 18:59 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2009 12:29

Diecine di migliaia di lettere, e-mail e messaggi fax arrivano ogni giorno alla Casa Bianca, e qualcuno deve smistarle. L’incarico è toccato a Mike Heller, 47 anni, il ”postino” del presidente Barack Obama.

In quella montagna di posta, Heller ne sceglie dieci al giorno, che poi inserisce in un fascicolo che finisce nel pomeriggio su un tavolo tondo dell’Ufficio Ovale.

Scelte ina maniera da offrire al presidente un variegato campione di quel che americani pensano, Obama le legge tutte e spesso risponde di suo pugno con inchiostro nero o azzurro.

Il lavoro di Heller non è facile. Sa che il presidente è interessato a sapere quel che la gente pensa di lui, ma non vuole solo lettere che elogiano il suo operato.

«A volte scelgo lettere commoventi o strazianti, che raccontano situazioni da far venire i brividi. E il presidente a volte ne e visibilmente rattristato», dice Heller.