Parigi. Librerie a tema e ristoranti, l’Australia torna di moda

Pubblicato il 23 Settembre 2009 19:55 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2009 19:55

Le nuove mode, i trend sociali si riflettono nel mercato e nell’aspetto delle città. Lungo le strade nuovi negozi aprono rispondendo ai gusti di nicchie di clienti mentre vecchi negozi chiudono perché smettono di rispondere agli interessi e ai bisogni della società.

Così, chi per caso camminasse in una certa via di Parigi non lontana dal centro non potrebbe non accorgersi che l’Australia è, o sembra, prepotentemente tornata di moda. Difatti, qui in poche decine di metri si affiancano un agenzia di viaggi specializzata nell’Australia, un ristorante “kiwi”, un negozio di alimentari locale. Ed ora sta anche aprendo “Antipodes Bookshop”, l’unica libreria parigina interamente dedicata all’Australia.

«C’è un’attrazione crescente per l’Australia», dice Mark Oremland, proprietario della libreria. Le cause sono da ricercare, forse, nella coppa del mondo del 2011 ospitata dal paese dei canguri o, ancora più prosaicamente, nella recente uscita del film “Australia” con Nicole Kidman.

Strano destino di un paese-continente che, più di altre terre lontane, ha goduto in Occidente di una fascinazione intermittente, spesso legata ad eventi banali come l’uscita di un film.